Quaderni grigionitaliani
 
 
Qgi-webI «Quaderni grigionitaliani» (Qgi) sono editi dalla Pgi dal 1931. Si tratta di un trimestrale di cultura varia che rappresenta una sorta di enciclopedia del sapere grigionitaliano. La pubblicazione si rivolge a persone interessate alla cultura, alla letteratura, alla lingua e alla storia. Grazie all’alta qualità degli articoli pubblicati, i «Quaderni grigionitaliani» ono diventati una preziosa fonte d’informazione, indispensabile per chiunque s'interessi al Grigionitaliano. La redazione è stata condotta dal fondatore Arnoldo M. Zendralli, Rinaldo Boldini, Massimo Lardi, Vincenzo Todisco, Andrea Paganini e - da ultimo, per oltre dieci anni - dal prof. dr. Jean-Jacques Marchand. Dal secondo fascicolo 2017 la rivista è affidata a un nuovo gruppo redazionale.

Quaderni online

Grazie alla collaborazione tra la Pgi, il Politecnico federale di Zurigo e altri atenei svizzeri, i «Quaderni grigionitaliani» sono accessibili anche in rete. Nell’ambito del progetto pilota del Consorzio delle biblioteche universitarie svizzere abbiamo digitalizzato tutti i «Qgi» a partire dal primo numero del 1931. Le pagine accessibili online sono oltre 25'000. Dall'aprile 2016 la versione digitalizzata della rivista è stata inclusa nel nuovo portale e-periodica.ch.

I nuovi fascicoli di ciascun anno editoriale sono messi di regola in rete un anno dopo la pubblicazione. I «Qgi» sono liberamente consultabili per anno di pubblicazione, fascicolo oppure per ricerca testuale (full-text).

Per abbonarsi ai «Quaderni grigionitaliani» (versione a stampa) si prega di scrivere a ordinazioni@pgi.ch o chiamare lo 081 252 86 16.


Redazione
Paolo G. Fontana, dr. phil., coordinatore e redattore

Aixa Andreetta, dr. phil. des., redattrice (Moesano)
Giovanni Ruatti, lic. phil., redattore (Valposchiavo)
Maurizio Zucchi, lic. phil., redattore (Bregaglia)

 

Calendario eventi


Diamo voce ai volontari

G.SalaCitazione
Giancarlo Sala

Per me la Pgi è importante perché…

difende, sostiene e diffonde la cultura grigionitaliana e italiana in Svizzera.