Premio «Cubetto Pgi»
 
 
Ogni anno il Sodalizio assegna il «Cubetto Pgi», un premio ai difensori e ai promotori dell'italiano che vuole onorare il coraggio civile di chi difende nel quotidiano l’uso dell'italiano, con gesti concreti, piccoli o grandi che siano. Il premio rappresenta un riconoscimento a cittadini che, con i mezzi che sono loro propri, hanno segnalato mancanze nell'uso dell'italiano o promosso il suo utilizzo e il suo rispetto, contribuendo così a rafforzare l’identità plurilingue del Cantone dei Grigioni e della Svizzera.

In linea di principio il premio non si rivolge agli «addetti ai lavori» della ricerca, della comunicazione o della politica, ma a semplici cittadini che si sono resi coscienti della responsabilità personale e collettiva insita nell’appartenenza a una minoranza linguistica e che con il loro agire hanno dato un contributo alla costruzione della dignità e dell'identità grigionitaliana e svizzeroitaliana.

Il vincitore del «Cubetto Pgi» è scelto dal Consiglio direttivo sulla base delle segnalazioni da parte dalle Sezioni e da parte di tutti gli interessati.

Chi desiderasse inoltrare delle candidature per il premio è invitato a scriverci all'indirizzo info@pgi.ch.


Premiati

2016: Remo Tosio - laudatio

2015: Guiu Sobiela-Caanitz - laudatio

2014: Elvezio Lardi - laudatio

2013: Pro Bilingua Coira - laudatio

2012: Patrizia Friedrich-Pescetti - laudatio

2011: Sara Alloatti - laudatio

2010: Koen Dillen - laudatio

2009: Nina Walther - laudatio

2008: Danilo Nussio - laudatio

2007: Elda Simonett-Giovanoli - laudatio

2006: Marco Triacca e Niccolò Nussio - laudatio e Ivan Bonny - laudatio

 

Calendario eventi


Diamo voce ai volontari

G.SalaCitazione
Giancarlo Sala

La Pgi è…

un'unione allargata di grande modernità.