La maestra di Bivio si racconta

EldaRitaglioDavanti a un folto pubblico si è svolta mercoledì sera 23 maggio negli spazi della Biblioteca cantonale la presentazione dell’autobiografia di Elda Giovanoli Simonett. La manifestazione, organizzata dalla Pro Grigioni Italiano, si inserisce nel quadro del tema annuale «le donne nel Grigionitaliano».

La Pgi dedica il 2012 al tema delle donne nel Grigionitaliano. Quale miglior occasione per incontrare una delle voci femminili più feconde e più rappresentative della realtà grigionitaliana, la scrittrice bregagliotta Elda Giovanoli Simonett, in occasione della presentazione della sua autobiografia, Ricordi di vita di un’insegnante «per vocazione». Ad aprire la serata ci ha pensato il segretario generale della Pgi Giuseppe Falbo, che ha voluto ringraziare Elda Giovanoli Simonett per la lunga attività di difesa e promozione dell’italiano, di cui spicca il forte impegno quale redattrice dell’Almanacco del Grigioni Italiano per la Bregaglia e Bivio, incarico svolto per ben 46 anni. Per questa sua grande dedizione il Sodalizio le ha conferito nel 2007 il Cubetto Pgi, per «aver saputo scrivere del Grigioni italiano, di tutto il Grigioni italiano, spaziando ben oltre i confini della sua valle e del suo paese, rendendosi così felice interprete dello spirito grigionitaliano».
A presentare l’autrice al numeroso pubblico accorso è intervenuto Rodolfo Maurizio che ha illustrato brevemente le numerose pubblicazioni nate dalla penna e dalla fantasia della «maestra di Bivio», dall’antologia scolastica A goccia a goccia (1968) a Personaggi veri e leggende (1975), per giungere ai volumi su Bivio Bivio und das Bergell (1988) e C’era una volta Bivio… (1992). Con lo stile vivace e spesso pungente che la contraddistingue, Elda Giovanoli Simonett si è quindi cimentata nel racconto di alcuni episodi di vita, l’infanzia trascorsa in Toscana, i primi amori, la guerra e il rimpatrio a Bondo, la formazione di maestra a Coira e l’arrivo a Bivio. Il pubblico, tra il quale numerosi erano gli ex allievi, ha dunque potuto esprimersi porgendo domande e considerazioni. Ne è scaturito un intenso scambio di impressioni e ricordi carichi di emozione. A conclusione dell’incontro, e prendendo spunto dal tema annuale «le donne nel Grigionitaliano», la Pgi ha voluto donare a tutte le signore presenti un volume dell’autobiografia.
Per quanti non abbiano potuto partecipare alla serata, la manifestazione sarà riproposta in Bregaglia domenica 17 giugno.