Pro Grigioni Italiano

Valposchiavo
Ironia a schizzi - Mostra di Giuseppe Galimberti
Poschiavo, Galleria Pgi, 12 - 27 agosto 2017

sorelle siamesi galimbertiDal fervore critico sagace e dalle visioni architettoniche originali, l'architetto, artista e pensatore Giuseppe Galimberti espone i suoi disegni e rispettivamente i pensieri abbinati ad essi in Galleria Pgi. Emergono dai suoi schizzi la satira sociale e progetti architettonici possibili per le aree di montagna.

Dal 12 al 27 agosto 2017 la Pro Grigioni Italiano è lieta di ospitare in Galleria Pgi le opere dell'architetto, artista e pensatore sondriese Giuseppe Galimberti. I disegni, accompagnati dal pensiero dello stesso autore, si distinguono per il tono ironico e la critica verso la modernità e la pianificazione territoriale valtellinese.

Le sue opere «sono schizzi nati su carta di ogni tipo, sono tentativo di rendere più divertente la vita assegnando alla biro o alla matita il compito di raccontare lo stato d'animo» che si sta vivendo. Architetto con un'ampia esperienza professionale, Galimberti possiede una "mano" sensibile e precisa grazie alla quale riesce a donare alle architetture disegnate un'anima e un valore estetico che si può definire "artistico".

Profondo conoscitore della natura, i suoi progetti tengono conto della storia del paesaggio, della cultura intrinseca ad essa, degli animali e piante che vi vivono, delle necessità abitative, produttive o ludiche dell'uomo. Critico nei confronti del consumismo e della banalizzazione dell'essere architetto: «Fare l'architetto oggi nega significato ad un mestiere splendido ucciso dalla banalità del consumo e dall'arroganza della tecnica priva di poesia»; è pure consapevole della forza dei sogni e del pensiero utopico, linfa per il progresso: «Il nostro mestiere è sognare un sistema di vita che sta oltre il luogo comune». In particolare la sua ironia, che risalta costantemente nelle sue opere come nei suoi ragionamenti, funge da antidoto contro l'omologazione sia del pensiero che del paesaggio.

All'interno della Galleria Pgi saranno esposte opere di Galimberti legate alla satira sociale sulla modernità e schizzi di progetti architettonici con particolare attenzione all'amato fiume Adda: «Ho vissuto l'infanzia e l'adolescenza usando l'acqua come "struttura" portante del mio pensiero». L'acqua «non accetta l'imposizione dell'uomo che la vorrebbe imprigionare, lei sta al gioco con l'ironia che la contraddistingue e, ogni tanto, si diverte a ridimensionare la nostra presunzione».

Per conoscere l'arte e il pensiero di Galimberti, la Pgi presenterà le sue opere nella propria galleria sulla piazza di Poschiavo durante l'inaugurazione (il 12 agosto 2017) e organizzerà successivamente un incontro pubblico con l'architetto (il 25 agosto a Poschiavo). Sarà l'occasione per ascoltare le sue esperienze e capire le sue visioni architettoniche e territoriali.


Giuseppe Galimberti, nato a Sondrio nel 1936, si è diplomato all'Accademia di Belle arti di Brera e si è laureato in Architettura al Politecnico di Milano. Dal 1966 svolge, come libero professionista, attività di progettazione. Ha insegnato nelle scuole medie inferiori e superiori e dal 1982 al 1999 è stato cultore della materia al Politecnico di Milano. Nel 2011/2012 l'Ordine degli architetti di Sondrio ha reso omaggio alla sua lunga e prestigiosa carriera con la mostra "Giuseppe Galimberti: il mestiere dell'architetto. Disegni progetti scuola utopie 1959 - 2011".


Vernissage

Sabato, 12 agosto 2017, ore 17.00

Inaugurazione con l'artista Galimberti e rinfresco preparato da Mariagrazia Marchesi e Barbara Galimberti.

Orari d'apertura

Dal 13 al 27 agosto, dalle ore 15.00 alle ore 18.00.

Chiuso il lunedì.

Incontro pubblico con Giuseppe Galimberti - Esperienze e visioni architettoniche e territoriali

Venerdì 25 agosto, ore 20.30. 

Scarica la locandina


Ingresso libero

La mostra e il dibattito godono del sostegno di: Promozione della Cultura Cantone dei Grigioni e Promozione della Cultura Comune di Poschiavo.

 

 

 

Calendario eventi

grigionitaliano.ch