Pro Grigioni Italiano

Valposchiavo
La Compagnia inauDita torna in Casa Besta
Brusio, Casa Besta, 24 marzo 2017, ore 21.15

compagnia inauditaAl termine dell'Assemblea dei soci, la Pgi Valposchiavo è lieta di riproporre lo spettacolo della Compagnia inauDita: Circondario confinante. Memorie del contrabbando, contrabbando di memorie. 

Dopo un anno di esperienze sui palcoscenici della Svizzera e dell'Italia, la Compagnia inauDita torna a Brusio, in Casa Besta, luogo dove il 22 aprile 2016 aveva battezzato il suo primo spettacolo.

Il contrabbando e la vita sui territori di confine fanno breccia nella pièce che sul palco si carica di umanità e sentimento attraverso il girovagante spostarsi lento e confuso della Meneghina e l'andirivieni dei suoi ricordi.

Cos'è il circondario confinante che dà nome alla rappresentazione?
«È Circondario confinante lo spazio, che da qualunque punto del confine di terra della Repubblica si interna nel territorio della medesime sino a tre miglia milanesi in linea retta...»
«È interdetta nel Circondario confinante la circolazione delle merci estere non soggette a bollo [...] quando non siano accompagnate da bolletta di dazio pagato, o da licenza vincolata a ritorno.» Legge del 22 dicembre 1803. (La Carga, Mandelli e Zoia, 1998)

Attraverso i gesti quotidiani, l'anziana Meneghina, rievoca memorie legate al contrabbando tra Valtellina e Valposchiavo. La confusione e la solitudine, con le quali convive, contrabbandano i suoi ricordi nel presente. La polvere depositata dal tempo sugli eventi vissuti a tratti è spazzata via e le immagini ritornano nitide. Meneghina rivive il suo passato, un passato che potrebbe essere di tutti quelli che abitavano dentro al «circondario confinante».

Lei ha il grembiule a fiori, le ciabatte ai piedi e anche le calze, grosse, lavorate a mano. Lei ha gli occhiali spessi e la memoria bucata.

- Produzione e testo: Compagnia inauDita

- Regia: Begoña Feijoò Fariña

- Con: Chiara Balsarini

- Disegno luci e tecnica: Andrea Borzatta

- Collaborazione artistica: Bernard Stöckli

La Compagnia inauDita è nata nel 2015 a Brusio, fondata da Begoña Feijoò Fariña e Chiara Balsarini. Circondario confinante è la sua prima produzione. Lo spettacolo è andato in scena lo scorso anno in Italia, al Teglio Teatro Festival e nella stagione teatrale di Tirano, e in Svizzera al teatro Foce di Lugano. La compagnia è attiva al momento con un laboratorio presso le scuole di Brusio e ha da poco iniziato a lavorare alla seconda produzione.La Pgi Valposchiavo invita tutta la popolazione allo spettacolo.

Lo spettacolo è sostenuto da: Swisslos - Promozione della Cultura Cantone dei Grigioni

Scarica la locandina

 

 

Calendario eventi


Diamo voce ai volontari

G.SalaCitazione
Giancarlo Sala

Per me la Pgi è importante perché…

difende, sostiene e diffonde la cultura grigionitaliana e italiana in Svizzera.