Storie di italiani in Svizzera tra passato e presente
Coira, Arosastrasse 2, 26 novembre 2011, ore 14.30

foto-per-sito-i-grigioni-degli-italianiDopo il successo ottenuto nel Grigionitaliano e a Milano, la Pgi dedica anche a Coira un intero pomeriggio alla presenza italiana in Svizzera e nei Grigioni e allo stretto rapporto fra i due paesi e i suoi cittadini. Durante l’ultimo secolo e mezzo, decine di migliaia di italiane e italiani hanno vissuto e lavorato nei Grigioni.
La migrazione dall’Italia ha avuto un peso importante nelle relazioni tra i Grigioni e la Penisola. Anche nelle regioni grigionitaliane, la presenza di lavoratrici e di lavoratori italiani ha contribuito allo sviluppo della società e dell’economia locali. Per quanto rilevante, il fenomeno non è però molto conosciuto. Per questo motivo, in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, la Pgi ha ritenuto importante porre al centro delle proprie attività sovraregionali la presenza italiana nei Grigioni e in particolare nelle regioni di lingua italiana del cantone. Dopo la presentazione e la visita guidata del suo curatore Andrea Tognina, seguiranno racconti di vita quotidiana di una piccola porzione di territorio valtellinese nel periodo di dominio dei grigioni, tratti dalla pubblicazione «Così si viveva a Villa e Stazzona» con l'autore Luca Palestra e Arno Lanfranchi. Il pomeriggio si concluderà con lo spettacolo «Migrando» dei C@ntastorie: Marina Frigerio, studiosa dell’emigrazione italiana in Svizzera, leggerà alcune lettere e memorie di italiani emigrati in Svizzera; i suoi racconti saranno accompagnati da musiche e canti popolari intonati dai musicisti di origine italiana Umberto Castra e Luigi Fossati.  Al termine seguirà un aperitivo. La mostra rimarrà aperta al pubblico fino a giovedì 1° dicembre 2011 (orari apertura scuola).
Locandina
 

Calendario eventi

grigionitaliano.ch