Presentazione del libro "Tamangur"
St. Moritz, Biblioteca, giovedì 1 novembre 2018, ore 20.00

-semadeni

Leta Semadeni, scrittrice, e Laura Bortot, traduttrice, presentano il romanzo "Tamangur" e la sua traduzione in lingua italiana (Casagrande, 2017). L'incontro si struttura attraverso una conversazione tra autrice e traduttrice sul contenuto del testo, la sua traduzione e sull'attività del traduttore. 

Il nonno è morto da poco e alla nonna manca terribilmente. Con la nonna ora vive la nipote, anche lei tormentata da un’assenza, quella del fratellino portato via dalla corrente del fiume. Nonna e bambina cucinano, fanno il bucato, qualche volta ricevono ospiti. Non si separano mai. Il paese è stretto, un incavo tra le montagne, popolato da capre altezzose, spazzacamini sinistri e personaggi strambi. Lassù, a due passi dal cielo, c’è "Tamangur", la foresta di pini cembri più alta d’Europa, per la gente del luogo il regno dei morti.

Con questo libro, strutturato in brevi capitoli, la scrittrice grigionese racconta attraverso gli occhi della bambina un mondo in miniatura, e le parole sono quelle dell’infanzia. Al romanzo "Tamangur" viene assegnato nel 2016 il Premio svizzero di letterartura.

Leta Semadeni
Leta Semadeni è nata il 26 ottobre 1944 a Scuol, nel cantone dei Grigioni. Ha studiato lingue all'Università di Zurigo e completato la sua formazione come insegnante di scuola secondaria. Ha seguito corsi di formazione continua presso l'Università di Quito (Ecuador) e di Perugia (Italia). Ha lavorato come freelancer per radio e televisione, ed è co-fondatrice della rivista letteraria ORTE. Dal 2005 Leta Semadeni è scrittrice freelancer a Lavin in Bassa Engadina.
Semadeni ha scritto poesie e brevi prose in romancio e tedesco e pubblicato in numerose antologie e riviste. La particolarità dei suoi libri di poesia pubblicati in precedenza è il bilinguismo: "Sie bewegt sich durch beide Sprachen wie durch zwei unterschiedliche Wortlandschaften" così Iso Camartin scrive di lei nella NZZ del 18 agosto 2010. Inoltre, alcune sue poesie sono state musicate da Martin Derungs, Dodo Hug, Efisio Contini e Gion Antoni Derungs.
"Tamangur" è il suo primo romanzo.

Laura Bortot
Laura Bortot lavora come traduttrice letteraria dal tedesco e insegna Mediazione scritta dal tedesco all'italiano e Traduzione editoriale alla SSML di Vicenza. Si è laureata in Lingue e Letterature straniere moderne presso l'Università di Padova e in seguito ha frequentato corsi di perfezionamento in traduzione letteraria.
Bortot ha tradotto una trentina di libri, spaziando dalla narrativa alla saggistica. Tra le sue traduzioni più rilevanti: Thomas Maissen, I miti svizzeri – e i loro retroscena, Dadò Editore (saggio, 2017), Leta Semadeni, Tamangur, Edizioni Casagrande (romanzo, 2017), Gabriele Kögl, Anima di madre, Keller Editore (romanzo, 2013), Angelika Overath, Pesci d'aeroporto, Keller Editore (romanzo, 2013), Angelika Overath, Giorni vicini, Keller Editore (romanzo, 2012), Helmut Krausser, Melodien – La musica del diavolo, Barbera Editore (romanzo storico, 2007).

La presentazione del libro avrà luogo giovedì 1 novembre presso la bibiloteca di St. Moritz  (Plazza da Scoula, 7500 St. Moritz) alle ore 20.00.

Ingresso libero. 

Per il sostegno si ringraziano SWISSLOS - Promozione della Cultura del Cantone dei Grigioni e la Banca Cantonale Grigione (BKG)

Ulteriori informazioni all’indirizzo engadina@pgi.ch oppure al numero +41(0)79 540 48 86.

Scarica la locandina

 


 

Calendario eventi

grigionitaliano.ch